Natascia Cascone – Svizzera

A) Descrizione della scuola estera
– NOME DELLA SCUOLA E TIPO:
Frequento la Kantonsschule del canton Solothurn, neues sprachliches Gymnasium (Liceo Linguistico) classe 3dl. In questa scuola ci sono diversi indirizzi: musica, diritto e economia, lingue e sport. Tra le lingue si puo’ scegliere tra la classe che studia italiano piu naturalmente il francese e l’inglese, oppure spagnolo, piu le precedenti lingue. La scuola ha deciso di farmi frequentare la classe che studia l’italiano.
– COME E SE LO STUDENTE PUO’ SCEGLIERE LE MATERIE DA STUDIARE:
Le materie che si possono scegliere sono musica o disegno, inglese o latino, ma tutte le altre sono obbligatorie. Io ho scelto musica e inglese, perchè anche se sono a scelta ne si deve comunque scegliere tra l’una e l’altra.
Le materie obbligatorie invece sono fisica, ed. Fisica, fisica, geografia, biologia, italiano, matematica, francese, tedesco, storia, diritto, chimica, inglese o latino e musica o disegno. Per il primo semestre abbiamo avuto anche Religione, mentre nel secondo semestre queste ore sono state sostituite da un’altra materia altrettanzo obbligatoria: LAP. In queste ore si impara a preparare la Maturarbeit, cioè il lavoro della maturità, tipo una tesina, ma a fine semestre non si riceve un voto, gli insegnanti lo fanno solo come un aiuto. Si deve prepare un piccolo lavoro di 3 o 4 pagine scegliendo un tema e poi lo devi presentare come se fosse proprio la maturità. Il nostro tema è stato: „ Sono le bionde meno intelligenti delle more?“. Tutti hanno trattato argomenti divertenti. Anche se questa materia non mi serve a nulla per l’Italia, ogni occasione è buona per stare piu’ tempo con le mie compagne di classe, visto che già mi mancano e poi è stato molto divertente fare i test di intelligenza alle persone per strada. Il risultato è stato le bionde non sono piu stupide delle more. Dopo le vancanze di primavera dobbiamo fare una presentazione del nostro lavoro.
Un’altra materia obbligatoria che pero’ frequento è tedesco con gli altri ragazzi di intercultura e della altre associazioni dove tutti insieme studiamo la grammatica e organizziamo escursioni.
– MATERIE E EXTRA ATTIVITA’:
Nella scuola ci sono molte attività pomeridiane: palla a volo, aerobica, baskett, musica, canto,… per quanto mi riguardo il tempo di partecipare tutti i pomeriggi a un’attività non c’è, mau na volta ho giocato con la squadra di palla a volo della mia classe, perchè c’era il torneo della scuola e mi sarebbe piaciuto frequentare il corso di aerobica, ma purtroppo cis i deve iscrivere l’anno precedente. C’è anche una piccola palestra con tutti gli attrezzi. Anch’io ho la chiave, ma ci saro’ andata solo una decina di volte. Frequento anche un’ora di canto a settimana che paga la scuola. Per le mie compagne che studiano musica a scuola è obbligatorio, percheè devono dare un’esame alla maturità pratico e toerico sullo strumento che suonano.
– ATTIVITA’ SCOLASTICHE:
La scuola che frequento è molto organizzata quasi ogni mese c’è qualcosa di nuovo che scopro giorno dopo giorno.
Per quanto riguarda i viaggi della mia classe, nel mese di settembre sono andati in Sicilia per una settimana e purtroppo io non ho potuto partecipare, perchè l’avevano già prenotato l’anno precedente. Mi è dispiaciuto davvero tanto di non essere potuta andare con loro.
Il mese scorso siamo andati tutti insieme in montagna a sciare. È obbligatorio non si puo’ scegliere di non andare, perchè è attività fisica e alla fine della giornata il docente di ed. Fisica che ci aveva accompagnato, ha dato anche un voto.
Con gli altri ragazzi di intercultura e delle altre associazioni abbiamo fatto la SpezialWoche, una settimana speziale, in cui abbiamo cucinato cibi tipici svizzeri, abbiamo visto film riguardante la svizzera, siamo andati a vedere due castelli e anche a Lucerna, dove siamo rimasti tutto il giorno; naturalmente accompagnati dalla nostra insegnate. In questa settimana la mia classe era in Sicilia quindi non ho perso nessuna ora di lezione.
Questa „settimana speziale“ è obbligatoria per tutte le classi ;  al ritorno delle mie compagne c’è stata per me un’altra di questa settimana che è trascorsa in una scuola in un altro cantone e cucinare ad autogestirci e a studiare l’alimentazione, cioè cosa è piu’ importante per il nostro corpo, di cosa abbiamo bisogno ec.. tutto questo con l’aiuto di una specialista nel campo alimentare.
Di feste fino ad ora non ce ne sono state, ma nel mese di novembre prosssimo ci sarà la Kantifest, la festa del cantone, per festeggiare i suoi 175 anni, Peccato che non ci sarò anche se ma spero di venirci.
Abbiamo anche un giornalino d’istituto e a breve uscirà anche il mio articolo, dove racconto di me e delle diverse differenze che ho avuto, tipo come ho fatto per il giornalino d’istituto per il Severi, ma un po’ diverse e molto piu’ breve.
Il mese scorso è venuta una giornalista a scuola a farmi un intervista, perchè per un giorno ho aiutato un docente di Avellino, insegnate di italiano e latino nella scuola che frequento, in un progetto nazionale, riguardante gli Europei. La Svizzera, come ogni volta che ci sono gli Europei di calcio, organizza nei vari cantoni progetti riguardante uno stato in Europa. Il mio contone ha ricevuto come stato da studiare l’Italia;  cosi il  professore Supino mi ha chiesto se volevo aiutarlo in modo da far sentire piu vicini agli svizzeri l’Italia. Purtroppo la mia testa nella foto è stata tagliata da un ragazzo ma non fa niente è lo scritto che conta. (L’articolo glielo ho inviato nel pacco che spero le arrivera’ presto).
– ORARI SCOLASTICI
Gli orari di entrata e di uscita sono diversi ogni giorno. Tre giorni a settimana le lezioni iniziano alle 7.35, mentre gli altri due alle 8.30;  le uscite invece sono: due giorni alle 16.30, altri due giorni alle 15.40 e un giorno alle 12.05.
Le lezione dura 45 minuti e tra una e un’altra abbiamo 10 minuti di pausa per cambiare aula, visto che ogni docente ha la sua.
Quando abbiamo scuola di pomeriggio restiamo nella mensa scolastica.
Abbiamo un’ora di pausa al giorno, dove la maggior parte del tempo invece di mangiare la trascorriamo a fare o rivedere gli esercizi che ci serviranno per le ore successive. La giornata scolastica è sempre monotona. Il pomeriggio quando torniamo a casa,, bisogna studiare per il giorno dopo ma fortunatamente il sabato non dobbiamo andare a scuola.
B) Le mie materie
– NUOVE MATERIE
Le materie che studio le ho gia elencate precedentemente. Quello che studio per la prima volta, in cui ho trovato molte difficoltà, è senza dubbio fisica.
1.     perchè il mio professore non sa nemmeno cosa significa insegnare
parla lui con la lavagna, mentre gli alunni continuano a giocare o a sentire musica. Cerco di seguire, ma è impossibile visto che a stento si sente la voce del prof., fortuna che mia sorella mi aiuta altrimenti non avrei mai capito niente.
2.     Per quanto riguarda invece le altre materie, la difficoltà è sempre la stessa cioè quella della lingua. Credo che noi in Italia apprendiamo molte piu’ notizie, non so perchè ma credo che la scuola in Italia (la mia classe per la precisione) sia molto piu’ severa di questa che frequento ora qui.
Il metodo di studio non è cambiato neanche un po’, con la sola differenza che devo tradurre pagine e pagine in ogni materia, dopodichè faccio prima un piccolo riassunto orale per vedere se ho capito le cose essenziali e dopo lo rappresento con una mappa concettuale in modo da avere uno schema sui punti principali (praticamente come gia facevo in Italia).
C) Io e la scuola
– COME SONO STATA ACCOLTA
Il mio primo giorno di scuola sono andata prima in segreteria dove mi hanno fatto firmare tanti documenti riguardanti la mia permanenza della scuola, le materie che avevo scelto, il regolamento della scuola, tutte le attività che potevo frequentare e molti altri documenti. Non mi hanno fatto compilare nessuno questionario. Sono stata accompagnata in classe da mia sorella ospitante e il direttore della scuola e li mi sono presentata ed è iniziata la mia avventura. Nel corso dell’anno ho firmato molti altri documenti per esempio riguardanti la frequenza e la costanza.
– ARGOMENTI NELLE VARIE DISCIPLINE E LE ORE
–         Matematica : la mia classe ha fatto soltanto un compito in classe e questo l’ho fatto anch’io, ma il prof non mi ha dato nessun voto perchè era l’inizio e tutti mi hanno detto solo di provare. L’argomento è stato I combinatori, ma prima che io arrivassi a scuola stavano studiando i logaritmi e al mio arrivo ho fatto anch’io un mese di lezione su questo tema ma visto che già lo avevano iniziato non è che ho capito molto…e quindi ho iniziato a studiare dal tema successivo, appunto i logaritmi. Abbiamo quattro ore di matematica a settimana.
–         Italiano: un argomento è stato il periodo ipotetico e mentre le mie compagne lo studiavano in italiano io l’ho imparato in tedesco.
La lezione è divisa in vari temi:
leggiamo libri (quello di questo semestre era intitolato „le avventure di Montalbano“ ),
grammatica
attualità (in generale avvenimenti che accadono in Italia).
Tutto quello che loro fanno in italiano io lo studio in tedesco: per esempio in questo libro c’erano vari racconti e, come puo’ vedere, ne ho tradotti tre, ed è stata una mia scelta farli in modo da non stare con le mani in mano, mentre loro studiavano la grammatica. Per quanto riguarda i compiti in classe, naturalmente li ho fatti tutti, anche perchè non è che siano molto difficili per me, ma devo studiare lo stesso, perchè come puo’ vedere non sono solo regole in italiano ma anche traduzioni. Nonostante abbia chiesto alla mia insegnante di fare per me qualcosa piu difficile, per esempio canti di Dante, in modo da tenermi al passo con la mia classe in Italia, mi ha risposto, che ho gia troppe cose da fare, ma la risposta giusta era che non aveva tempo. Inoltre per i compiti in classe ci dà liste di vocaboli da studiare e quindi grazie a lei sto imparando anche molto bene il tedesco. Abbiamo quattro ore a settimane e penso che queste non sono affatto sprecate, all’inizio credevo di si, perchè è la mia lingua madre, ma proprio grazie a questa sto studiando meglio il tedesco.
–         Tedesco:  ho due diversi docenti: il primo è quello della mia classe, dove studiamo la letteratura tedesca e abbiamo tre ore a settimana, mentre solo per un’ora a settimana ho un’altra docente, perchè insieme agli altri dieci ragazzi con le diverse organizzazioni di interscambio studiamo la grammatica.
–         Nelle lezioni di tedesco con la mia normale classe in questo semestre abbiamo studiato Berlin Alexanderplatz e abbiamo letto il libro Jugend ohne Gott, e come tema di attualità il Collage.
Nelle vacanze di ottobre il prof mi ha dato dei compiti esclusivamente per me e ho studiato le quattro parti di un messaggio e fatto esercizi ( è tutto nella cartellina) e cominciare a fare l’analisi del testo in tedesco, ma sono stata molto avvantaggiata perchè gia la prof De Honestis ce l’aveva insegnato, quindi da quel momentoil prof mi ha detto che avrei potuto iniziare anche a studiare normalmente come la mia classe, infatti l’unico compito che hanno fatto in questo semestre, l’ho fatto anch’io ed è andato davvero bene.
Il prof mi dà settimanalmente esercizi da fare dal mio libro di letteratura italiana „Blicke“ e anche argomenti che gli altri miei compagni studiano dal libro di testo in uso. Io cerco di facilitare il testo grazie al mio libro che non è cosi complicato come quello che hanno loro. Ho studiato da „blicke“ a pag. 258- 259-260- 265 (odon von Harvath) e esercizi pag. 316 a 321.
Il tedesco invece con gli altri ragazzi dell’interscambio ammetto è un po’ noioso anche perchè dopo aver studiato all’inizio il presente dei verbi in tedesco ora stiamo studiando il perfetto dei verbi. Beh io ho anche sei anni di tedesco e loro niente, ma almeno in una materia non studio tanto e vado lo stesso bene.
Storia ho studiato tutta la rivoluzione francese e l’unico compito che hanno fatto l’ho fatto anch’io e,  da come le avevo gia detto, il prof l’ha perso, ma ha detto solo che deve guardare meglio, speriamo che lo trova.
Io credo sia andato bene anche perchè ho tradotto 40 pagine di rivoluzione e quindi spero proprio che lo trovi. Le fotocopie che le ho inviato non sono le mie originali ma quelle di mia sorella, che è nella mia stessa classe. Lei non aveva scritto niente, visto che non ha bisogno della traduzione, ma se le mandavo le mie non si poteva leggere nemmeno una parola, perchè c’era la traduzione. Facciamo due ore di storia a settimana.
–         Inglese  purtroppo non studio la letteratura, ma argomenti. Questo semestre abbiamo studiato il sistema scolastico in Gran Bretagna e contemporaneamente come argomento di grammatica abbiamo studiato il past simple, present e past perfect continuous. Hanno scritto un compito in classe e l’ho fatto anch’io ed è stato l’unico nel semestre al quale mi è stato dato un voto 3,7. come primo voto non mi sono proprio lamentata. Abbiamo tre ore a settimana.
–         Biologia le mie compagne hanno studiato la genetica umana e la meiosi e mitosi. Hanno fatto un solo compito nel semestre mai io non l’ho fatto perchè era l’inizio e il prof mi ha lasciato un po’ di tempo per studiare meglio la lingua, ma la settimana prossima ne dobbiamo fare un altro. Due ore a settimana.
la stessa cosa vale per geografia, cioè nel semestre hanno fatto un compito ma il prof ha detto che potevo aspettare per imparare meglio prima la lingua, ma domani ho il compito sull’India. Stiamo studiando questo stato dall’inizio dell’anno ma ogni volta su un diverso argomento.anche qui due ore a settimana.
fisica come le ho gia detto non lo studio con la mia classe ma con una prima in modo da avere gli stessi argomenti che le mie compagne studiano in Italia. Non ne ho idea di come si chiamano in tedesco ma le ho mandato le fotocopie, sperando che non sono troppo indietro rispetto all’Italia. Anche qui due ore a settimana.
francese è un guaio, perchè io ho solo un anno e tra l’altro non ricordo niente, mentre le mie compagne qui hanno sette o otto anni di francese e non posso proprio competere con loro, quindi la prof ha fatto un programma unicamente per me, ma la cosa negativa è che lei mi assegna gli argomenti da studiare e io li devo capire da sola e fare gli esercizi. Nel prossimo mese faro’ una prova per vedere a che punto sono. Naturalmente tutto quello che fanno loro io non ne ho proprio idea perchè il francese lo capisco ma a parlarlo, non ci riesco proprio, ma fortunatamente le mie compagne di classe mi danno una mano.
Abbiamo tre ore a settimana e mentre loro fanno i loro esercizi io faccio i miei che per loro sono semplici ma per me neanche un po’.
diritto: due ore a settimane;  seguo la lezione ma ammetto che su dieci parole a stento ne capisco una. È davvero difficile, per questo la prof mi ha detto che per lei non ci sono problemi se non faccio i compiti in classe, cioè il compito del semestre, perchè qui normalmente hanno per materia solo un compito o massimo due per semestre.
– anche in musica faccio un altro programma. Io non so neanche cosa sono le note ma in questo semestre le ho imparate e ho avuto anche 6 per un esercizio. Qui tutti suonano uno strumento da anni. Abbiamo due ore a settimana ma in più io ho scelto di fare lezione da solista per un’ora con un’insegnante (che paga la scuola, è incluso), ma spero che nel prossimo semestre possa seguire un corso approfondito di pomeriggio da solista, perchè mi sono resa conto che amo il canto piu di quanto immaginavo.
sport, è troppo stancante e stressante. Tre ore a settimana. Ora mi sono diciamo abituata ma all’inizio non riuscivo nemmeno a muovermi perchè non ero in gran forma. In questo semestre abbiamo formato dei gruppi,fatto con la sbarra degli esercizi in sequenza e realizzato un filmato a cui è stato assegnato un voto;  il mio è stato: 4,75. Per due volte abbiamo dovuto correre per 3 chilometri e il voto era dato in base al tempo, non avendo gambe lunghissime ho ricevuto la prima volta un 3, 75 e la seconda volta, visto che a stento mi reggevo in piedi per motivi „personali“ ho dovuto correre per forza altrimenti prendevo un 1 ma invece ho preso un 2, 50. fa niente.
– religione abbiamo studiato le varie religioni e le loro differenze ma siccome è un corso libero non si fanno i  compiti in classe solo piccole presentazioni su una religione a tuo piacere: tipo un’interrogazione. Io ho fatto anche la mia anche se un po piccolina ma almeno ci ho provato e al prof ha fatto piacere, ma non mi ha detto il voto.
D) Struttura unità didattica
Come ho già detto la lezione è strutturata in maniera completamente diversa rispetto alla scuola italiana. Qui è basata solo sulla spiegazione del docente, a volte si arrabbiano anche se qualcuno interrompe se vuole chiedere qualcosa che non era chiaro..mah.. comunque non ci sono interrogazioni orali, ma solo compiti scritte (due per materie per semestre). Raramente i docenti chiedono di fare una rappresentazione su un argomento non spiegato dal docente .
Come ora stiamo facendo per tedesco. Il prof ha diviso la classe in vari gruppi e ognuno di questi deve fare la presentazione su un periodo storico della letteratura tedesca: il nostro è il barocco. Abbiamo un mese per organizzarci. Abbiamo cominciato a cercare in internet, in biblioteca, ma non abbiamo ancora scritto nulla. Per quanto riguarda invece le altre materie ci sono solo compiti scritti. Il docente dice un mese o anche due mesi prima quando ci sarà il compito in classe. Il compito in classe dura 45 minuti normalmente ed è strutturato in domande al quale si deve rispondere in modo esteso. Anche questi compiti li trovo molto semplici rispetto all’italia.
Io cerco comunque di dare il meglio di me, ma purtroppo con la lingua c’è sempre grande difficoltà;  ho imparato a studiare meglio ed ora posso dire che non mi risulta piu’ tanto difficile come all’inizio, forse perchè ho trovato un buon metodo di studio o forse perchè ho piu’ lessico, ma comunque non vedo l’ora di tornare in Italia per studiare di nuovo con la mia lingua madre.
__________________________________________________
Ho lasciato il testo così come è pervenuto, anche con qualche errore…
la prof dora
Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...