Claudia Di Biagio 1 anno in Germania

severi

claudiaClaudia Di Biagio  (IV AL ) 1 anno in Germania

 

L’attesa…

Tre, due, uno, si parte… sembra pochi giorni fa che stavamo facendo i test “psicologici” di intercultura… si passa poi alle selezioni,ai colloqui! Che stress quel giorno, tutte le domande dei volontari, che in realtà stavano solo cercando di prepararci ad una nuova esperienza!
Una delle domande che mi fecero nel mio colloquio fu “cosa fai se vai in una famiglia senza figli?” ed io risposi “beh, mi adeguerò”… e indovinate dove andrò?? La mia futura mamma è un medico single!!! =)
Però in casa con me ci sarà anche un’altra ragazza ( anche se però non ho capito molto bene chi sia perché la mia mamma mi ha scritto tutto in tedesco -.-‘ )
La partenza è tra pochi giorni… cioè dopodomani! Come ho già detto sembrava tutto così lontano e invece stai li li per partire…
La mattina ti svegli presto, verso le 6 con qualcosa nello stomaco che è un bel misto tra l’eccitazione e la paura, stanno proprio li dentro di te a fare una lotta infinita e ogni tanto una prende il sopravvento sull’altra…
Apri il computer e leggi : Kopernicus Gymnasium
– wow, sarà la mia prossima scuola – pensi e, leggendo i 1000 tipi di sport che fanno, le aule, tutto il verde e la natura che hai sempre sognato,allora, la parte di te ottimista, quella che non vede l’ora di partire, prende il sopravvento sull’altra!
Ma capita anche che a prima mattina la tua mamma ti sveglia con una colazione a letto, o che i tuoi amici ti organizzano una festa a sorpresa o ancora che il tuo ragazzo ti porta in un posto super-iper-meraviglioso dove non eri mai stata… e allora li già sapete la parte di te che vince! Purtroppo è quella un po’ malinconica che ti ricorda che forse in questo anno ti mancheranno un po’ tutti… certo non nego che a volte è difficile accettare ciò che questa parte di te ti ricorda… ma la vita è fatta di sfide, altrimenti sarebbe tutto troppo monotono! Ognuno deve mettersi alla prova, vivere nuove esperienze ed è questa l’ottica per vedere le cose! E’ una sfida… e l’orgoglio che hai dentro ti dice che se pronta ad accettarla, pronta a vincere la sfida…
Emozioni e paure?? Beh, è inutile negare che di queste ce ne sono molte… paure?? Si, iniziamo da queste, forse sembreranno un po’ stupide ma è così… sto per partire, mi aspetta un mondo nuovo, cosa accadrà? Mi troverò bene? E la lingua? Cavolo! Non capirò nulla… E la mia mamma non parla neanche inglese, eh si sto messa un po’ male… cosa farò i primi giorni li?? Voglio andare a scuola ( anche se sembra un po’ strano dirlo ). Questo è un esempio delle mille domande ( e risposte che alla fine ti dai da sola ) che si affollano nella tua testa! D’oh… prima o poi scoppierà!
Ma mentre tu sei assorta nel tuo mondo, i tuoi amici vanno a comprare diari e libri per l’inizio della scuola… sta iniziando un altro anno ed è tutto così normale e solitamente scocciante per loro… ma è la vita! Allora è forse sbagliato cambiare? Fare delle scelte così o forse no? Certo la risposta non posso darmela da sola e certo no posso darmela adesso, prima di partire… ma come diceva Orazio “Carpe diem”… Il treno passa una sola volta, è meglio saltarci su, cercare di ammirare al meglio tutti i paesaggi, conoscere tutte le persone sul tuo vagone, arrivare a destinazione, ma soprattutto non rimpiangere mai di aver preso quel treno… di questo ne sono sicura!!!
Claudia
:::::.
Claudia si trova ora a  Blankenfelde… Berlin dove frequenterà il Kopernicus Gymnasium

 

 

Hallo Claudia

 

AUSSEHEN UND FOTOS NEWS

 

 

 

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...