“Volevo fare la cheerleader…Con Intercultura posso”di Yole

“Ragazze nel pallone”, “Ragazze nel pallone:tutto o niente”,i film con cheerleader che ho cominciato a vedere da quando ero piccola. Ho sempre amato le cheerleader e sognato di esserlo.
Le possibilità di realizzare questo sogno erano 0,0% e invece …. eccomi qui: cheerleader alla Mars Area High School.
Ancora non posso crederci. Io avevo chiesto di prendere parte ad una delle tante partite della squadra di football,e invece mi hanno chiesto di rimanere per tutto l’anno. Non dimenticherò mai l’emozione della prima volta in cui ho visto la mia uniforme, la prima volta in cui ho attraversato il campo di football con le altre cheerleader.Proprio di questo volevo parlarvi. Nei film ci viene sempre mostrato che le cheerleader sono ragazze vanitose,senza cervello ma soprattutto antipatiche; questo è veramente uno stereotipo e io posso confermarlo. Le cheerleader sono delle ragazze semplici e gentilissime, magari pettegole e invidiate ma non sono affatto antipatiche. All’inizio ho creduto di danneggiarle perché comunque ho dovuto imparare in solo 2 pratiche 25 cheers,e non è stato facile. Mi hanno accolta benissimo,e siamo diventate anche grandi amiche. Ogni qual volta dobbiamo andare in altre città per le partite di football, ceniamo insieme o organizziamo pigiama party e siamo sempre super cariche perché ogni partita è un’ emozione nuova e sostenere i giocatori è fichissimo. L’emozione più grande è quando siamo lì sul campo, a danzare o ad esibirci;  sorridere  per tutti coloro che sono venuti a vedere la partita è bellissimo.
Siamo tutte unite,cantiamo spesso e cerchiamo di dare il meglio e in settimana ci incontriamo per esercitarci.
E’ stata dura imparare tutti i cheers, ma con l’ aiuto delle compagne posso dire che sono quasi perfetta e che il mio sogno si è realizzato.
GO PLANETSSSSSSSSSSS (clicca per visulaizzare le slides della mia squadra di football)
Cheerleading è nato negli Stati Uniti, e rimane una disciplina praticata principalmente in America, con circa 1.5 milioni di partecipanti al famoso All Star cheerleading competition (che l’anno scorso si è tenuto in Florida, USA). La prima cheerleader è stato uno studente maschio Johnny Campbell, della Minnesota University che nel 1898 ha organizzato una “cheering squad”. Poi sono arrivate le splendide donzelle che spesso e volentieri ci ritroviamo ad ammirare alla tv durante una partitadi basket o football americano.
Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...