Competenze e certificazioni nell’internazionalizzazione dei curricoli

 A proposito del protocollo d’intesa tra il Liceo Severi e Intercultura

L’internazionalizzazione dell’istruzione rappresenta allo stesso tempo una realtà e una sfida per i docenti e gli studenti di tutti gli ordini dell’istruzione. A livello di scuole, il tema dell’internazionalizzazione viene già dibattuto, anche se in misura diversa nelle varie realtà territoriali e vengono sviluppate strategie coerenti quali scambi di studenti e di docenti, partecipazione delle scuole alle varie azioni del programma LLP, o anche semplicemente gemellaggi virtuali, attraverso e-Twinning.

–          Perché le scuole dovrebbero sviluppare l’internazionalizzazione del curriculum?

–          Che cosa si intende per internazionalizzazione del curriculum?

–          Come si può internazionalizzare il curriculum?

Come possono le scuole sviluppare strategie di insegnamento e apprendimento che consentano ai giovani di sviluppare le consapevolezze interculturali e transculturali e le competenze per pensare, pianificare e agire ora e in un futuro caratterizzato sempre più da flussi globali di persone, di informazioni, di idee?

E’ compito della scuola, infatti, preparare gli studenti per la vita e per il lavoro, nel loro contesto locale e nazionale, ma anche nel più ampio contesto globale.

– Perché le scuole dovrebbero sviluppare l’internazionalizzazione del curriculum^

Secondo l’OCSE (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economici )l’internazionalizzazione del curriculum è

“Un curriculum con un orientamento internazionale nel contenuto e/o nella forma, finalizzato a preparare gli studenti da un punto di vista professionale/sociale per un contesto internazionale e multiculturale rivolto a studenti del paese o stranieri”.

Attraverso l’internazionalizzazione, gli studenti possono essere aiutati a sviluppare una visione più critica della loro identità, di chi sono e di come possono confrontarsi rispetto agli altri. Pertanto, agli studenti deve essere data l’opportunità di affrontare i contenuti da un punto di vista interculturale, in modo da essere incoraggiati a pensare e a riflettere criticamente sulla propria identità e sul proprio contesto sociale. I cittadini del futuro saranno membri di più comunità che si sovrappongono: locale, regionale, nazionale, multinazionale, pur conservando, in termini di cultura, l’identità locale e nazionale. La scuola può aiutare gli studenti in tal senso introducendo la dimensione internazionale all’interno del curriculum.

– Cosa si intende per internazionalizzazione del curriculum?

Possiamo intendere un curriculum con contenuti internazionali, oppure un curriculum in cui i contenuti vengono affrontati attraverso prospettive comparative internazionali oppure curriculum che vengono in parte realizzati nella lingua straniera, con l’introduzione del CLIL ad esempio, oppure un curriculum che porta ad un titolo di studio straniero congiunto, come l’Esabac, oppure un curriculum in cui una parte viene realizzata all’estero, attraverso uno scambio. Tuttavia la domanda cruciale a cui una scuola che intende intraprendere la via dell’internazionalizzazione deve rispondere è “Di che cosa hanno bisogno gli studenti di questa scuola in termini di conoscenze e competenze ora e per il proprio futuro?

L’internazionalizzazione può assumere diverse forme, ciò che comunque resta necessario è che le scuole sviluppino delle proprie politiche di internazionalizzazione che trovano attuazione nel POF e nel curriculum. E’ necessario un approccio sistematico che preveda l’integrazione della prospettiva internazionale che coinvolga tutta la scuola. Ed è quindi fondamentale che i dirigenti scolastici e i docenti sviluppino le competenze necessarie per dare avvio ad un processo di internazionalizzazione, ma è altresì necessario che vi sia il coinvolgimento di tutti , studenti compresi.

– Come si può internazionalizzare il curriculum?

Il processo di internazionalizzazione non può essere pre-determinato, ma si sviluppa via via sulla base dei bisogni emergenti.

Rimane fondamentale stabilire ampi collegamenti a livello internazionale fra istituzioni educative,  che i dirigenti scolastici e i docenti sviluppino un’esperienza internazionale e una sensibilità interculturale e che venga realizzata la mobilità studentesca, come anche che i contenuti vengano acquisiti attraverso una prospettiva interculturale.

Come persone che si occupano di istruzione è il nostro obiettivo è quella di creare le condizioni perché i giovani vengano coinvolti e affrontino le problematiche che consentano loro di comprendere il mondo presente e futuro. E l’internazionalizzazione del curriculum è un elemento di vitale importanza in tale processo. Questa è una sfida che ci porta al rinnovamento continuo sia in termini di contenuti che di strategie per far sì che i giovani siano partecipanti attivi in un mondo caratterizzato sempre più da connessioni interdipendenti a livello globale.

Immagine

Annunci

1 Comment

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...