E allora perchè parto?

di Martina Abagnale (1 anno in Ungheria)

Immagine

Andrò in Ungheria per un anno!

Reazione n°1 “Ma scherzi? E come farai senza i tuoi amici?”

Reazione  n°2 “Proprio l’Ungheria? Avrei capito gli Stati Uniti o l’Inghilterra, ma l’Ungheria? A che ti serve?”

Reazione n°3 “Fai bene, l’Italia fa schifo”

Queste le reazioni più frequenti  alla  notizia che sarei andata per 1 anno in Ungheria. Mai che qualcuno mi chiedesse perchè voglio partire, cosa mi spinge a lasciare tutte le mie certezze per tuffarmi in un paese del tutto nuovo.

O anche se mi viene chiesto, non si ascolta davvero la risposta, già sicuri che alla base ci sia la voglia di fuggire. Che poi non è vero che i giovani sono sempre pronti a partire, dimenticandosi di tutto e tutti. Forse questo è vero quando si tratta di andare a Barcellona con gli amici, ma in fondo credo che non ci sia cosa più bella che tornare a casa e trovare qualcuno che ti aspetta.

E allora perchè parto?

Per non dare niente per scontato.

Per apprezzare le meraviglie che ogni giorno incorniciano la tua vita devi vederle da lontano.

Si dice che apprezzi realmente una cosa quando la perdi. E poi in un posto nuovo, in cui nessuno ti conosce e dove non devi rispettare i ruoli prestabiliti, lì sei davvero te stesso.

E poi nella vita non si cambia mai radicalmente, si cambia diventando qualcosa che già eri, quello che non hai mai avuto il coraggio di diventare.

E allora perchè non tornare a meravigliarsi delle cose?   “eri davanti a me davanti agli occhi del bambino   e gli occhi del bambino quelli non li danno proprio indietro mai”    Un po’ come nella canzone di Ligabue, “Eri bellissima”.

La mia vita è davanti a me,. Sta a me guardarla con gli occhi del bambino, stupirmi, rallegrarmi per le gioie e condirla dello stupore che   caratterizza i piccoli angeli, gli unici che ancora apprezzano davvero la vita.

Non sto scappando, guardo da lontano.   Non cerco un mondo diverso, voglio apprezzare il mio.   Non voglio creare una vita parallela, ma vivere a pieno quella che già ho.

E’ così difficile capirlo?

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...