Aniello, IV AL : dal Severi all’Ecuador

Aniello, exchange student in Ecuador (programma annuale) scrive

Il primo giorno di scuola

Arrivo a scuola (Fernandez Madrid) alle 7, mi dirigo nell’ufficio del preside, sbrigo alcune pratiche per l’inscrizione, dopo di che vado alla cerimonia d’inizio anno scolastico.

La cerimonia si e’ svolta nel cortile interno della scuola, (foto) sugli spalti erano seduti i genitori mentre gli studenti erano in piedi in fila. Il preside fa mettere noi ragazzi di afs in prima fila, e dato che nessuno di noi aveva la divisa tutti ci guardavano con sospetto ( Io non ho la divisa, perche’ sono troppo alto e la scuola non dispone della mia taglia… qua sono tutti bassi).
La cerimonia e’ durata un’ora e mezza, hanno cantato l’inno del paese ( Salve, oh Patria) l’inno della scuola, ed infine varie persone hanno tenuto un discorso, di cui ho capito che sono arrivati dei fondi e quindi esiste una nuova ala nella scuola.. Dopo un’ora e mezza al sole, e ad ascoltare un discorso, che non interessava agli studenti “normali” figuriamoci a noi exchange students, andiamo in aula.

Andare in aula non ha significato ” iniziare le lezioni” in quanto dopo due minuti eravamo di nuovo tutti giù’. I miei “compagni di classe” mi hanno spiegato che per la prima settimana non si fa assolutamente nulla.

Il Preside ci aveva iscritto direttamente ad un corso chiamato “turismo” dove praticamente non si fa niente;  le materie piu’ importati sono geografia, geografia economica, storia dell’Ecuador.

Forse me ne pentirò, ma io (ed un’altra ragazza italiana) abbiamo convinto il preside a spostarci nello “scientifico” in modo tale da recuperare Fisica, Matematica e Filosofia, anche se siamo inscritti al “tercero” anno, ovvero l’ultimo, dunque gli studenti “normali” sono molto piu’ avanti. Ma credo di farcela o meglio devo farcela.Ora che scrivo sto pensando che essnedo all’ultimo anno, mi dovrei diplomare in Ecuador…

La scuola e’ grandissima, ci sono aule per 5000 alunni, e non come in Italia che si occupano i laboratori. Nella scuola c’è uno studio medico, uno dentale (in cui dovrò’ andare per delle visite, richieste a tutti gli studenti), un bar, una piscina e tanti laboratori che non ho avuto ancora modo di vedere.

La scuola in Ecuador

Dopo circa un settimana di scuola, posso descrivere il sistema scolastico ecuadoriano.

In Ecuador si va a scuola solo cinque giorni a settimana, dal lunedì al venerdì, le lezioni iniziano alle 7 del mattino e terminano all’1. In totale sono 8 ore di lezione dato che un’ora scolastica dura solo quaranta minuti! In Ecuador ci sono 6 anni di liceo, ma sommando tutti gli anni di scuola, loro ne fanno uno in meno rispetto agli italiani e dunque a 17/18 anni si diplomano già

Le ore vengono assemblate a due a due, ovvero la prima e la seconda ora si fa una materia, la terza e la quarta una altra materie e così via. Dopo la quarta ora (9.40) abbiamo la PAUSA, la cui durata è di 40 minuti.

Ogni classe, ha un proprio tutor, una sorta di “amico”che la mattina fa l’appello, è a lui che ci rivolgiamo quando abbiamo un problema, e uno psicologo, il cui obbiettivo é quello di “orientarci nel nostro futuro”, ovvero attraverso colloqui e test ci aiuta a capire cosa vogliamo dalla vita.

Ho scoperto che nella scuola oltre ai laboratori, allo studio medico e dentistico, c’è anche una biblioteca immensa, che possiamo utilizzare anche di pomeriggio per studiare, e una sorta di sartoria, dove oltre a fabbricare le uniformi, fabbricano i costumi per il corso di teatro.

Quest’anno l’Ecuador attua una riforma scolastica. Secondo la nuova legge i voti sono su 10, e non su 20 come in precedenza, vengono arrotondati solo i centesimi e non i decimi, ovvvero un 7.89 è 7.9 non un 8. Le assenze devono essere giustificate da un parente, e se si dichiara che si era malati, anche per un solo giorno,bisogna portare un certificato medico ed effettuare un visita col medico scolastico. Mentre prima dopo 5 mesi di scuola avevi un mese di vacanza, ora a febbraio ( giusto dopo 5 mesi) hai solo 5 giorni “liberi”, mentre restano invariate le vacanze d’estate che vanno dalla fine di luglio alla fine di agosto.
Ci sono anche alcuni cambiamenti per l’esame di “maturità”; ne parlerò più in là.

Ogni scuola ha una divisa che deve essere rispettata. La prima volta che me lo dissero, stavo morendo dal ridere, ma poi ho scoperto che per davvero deve esser rispettata e trattata come una persona, un amico del cuore,e portata in modo “civile”. Ho tre diverse divise, una la devo mettere ogni lunedì, una il martedi, il mercoledì e il venerdì, e un’ altra il giovedi.

Inoltre gli “uomini” non possono andare a scuola con i capelli lunghi.

Nel regolamento di istituto è chiaramente specificato che tutti gli studenti, maschi o femmine che siano, che durante l’anno attendono un figlio sono espulsi inmediatamente dal scuola. In Ecuador è molto frequente che una ragazza di 15/16 anni aspetti un figlio e per questo nella scuola si inegna Educazione Sessuale.

Quando conoscerò meglio i professori parlerò di loro e delle loro materie, per ora pubblico l’orario.

ORA LUNEDI MARTEDI MERCOLEDI GIOVEDI VENERDI
1 (7.00/7.40) Economia Matematica Chimica Disegno tec. Matematica
2 (7.40/8.20) Economia Matematica Chimica Disegno tec. Matematica
3(8.20/9.00) Inglese Chimica Fisica ED.Fisica Fisica
4(9.00/9.40) Inglese Chimica Fisica ED.Fisica Fisica
R E C R E O
5(10.20/11.00) Fisica Sociologia Biologia Matematica Informatica
6(11.00/11.40) Fisica Sociologia Biologia Matematica Informatica
7(11.40/12.20) Biologia Investigazione Lingua e lettera. Lingua e lettera. Consejeria (¿)
8(12.20/13.00) Biologia Investigazione Lingua e lettera. ED. Sessuale Economia

Posso aggiungere che in Ecuador gli studenti sono tutti molto cordiali e subito si stringe amicizia. Ad esempio a me manca la giacca dell’uniforme che devo portare il lunedì e mezza classe vuole darmi la sua dell’anno precedente.

Vi sono 3 domande “ufficiali”che un ecuadoriano ti fa al primo incontro_

– Nome?

– Sei fidanzato?

– Ti hanno mai rapinato?

Dopo queste tre ci sono:

-Hai solo un nome e un cognome?

– Quanti anni hai?

– Di dove sei?

______________________________

Questo e altro nel blog di Aniello http://ecuador-logbook.blogspot.it/

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...